Tim

Nata nel luglio 1995 per scissione delle attività radiomobili da TELECOM ITALIA, TIM è una società per azioni che conta migliaia di azionisti in tutto il mondo ed è prima in Europa per numero totale di clienti; è inoltre il primo operatore al mondo per la sola tecnologia GSM.
L'azienda è giunta, infatti, a 19, 975 milioni di clienti in Italia ( a l 30. 6. 2000 ), cui vanno aggiunti i 15,8 milioni ( al 31. 3. 2000 ) che TIM ha acquisito oltre i confini nazionali tramite le sue partecipate estere. L'azienda è, infatti, presente in tre continenti: Europa, Asia ed
America Latina. Al suo interno TIM ha 9.381 dipendenti ( al 31. 3. 2000 ) dal l 'età media di trentuno anni, con rapporto tra numero di clienti e dipendenti par i a 1.976. Il personale TIM è composto per il 43,2 % di donne e il 43 % dei dipendenti sono impegnati al Customer Care, il settore che si occupa specificatamente della soddisfazione e cura del cliente. La telefonia mobile in Italia ha vissuto un successo che non ha eguali a l mondo per ritmi di crescita e rapidità di evoluzione. Il cellulare è diventato un oggetto di largo consumo a partire dal 1990, quando, in occasione dei mondiali di calcio, venne lanciato il telefonino con tecnologia TACS, ma solo tre anni dopo, nel 1993, il telefonino ha dimostrato di poter diventare un vero e proprio fenomeno di costume: grazie alle "tariffe family", che consentirono di usare il cellulare anche per organizzare il tempo libero, il mercato della telefonia mobile ha cominciato a crescere come in nessun altro paese al mondo. Passano ancora tre anni, e nel 1996 TIM lancia, per la prima volta al mondo, la TIMCARD, la scheda telefonica prepagata e ricaricabile. L'introduzione del la carta ricaricabile è valsa a TIM un prestigioso premi o , nel 1997, da par t e del GSM World Award ( l'organismo che riunisce tut ti i gestori di GSM nel mondo ) per l'invenzione di marketing di maggior successo.
L’analisi della mission aziendale di TIM consente di individuare i t r a t ti fondamentali del la fortunata strategia di ingresso nel mercato della telefonia mobile nei seguenti elementi:
- relazioni soddisfacenti e d i lungo periodo;
- continua identificazione dei bisogni;
- elevato livello di soddisfazione del cliente;
- servizio ad alto valore aggiunto.
TIM punta, infatti, a mantenere e rafforzare la propria leadership in Italia e fuori dai confini nazionali attraverso l'acquisizione crescente di quote di mercato, contribuendo nel contempo allo svi luppo tecnologico nelle telecomunicazioni in Italia e nel mondo. Qualsiasi nuova scelta di marketing rientra da sempre - e con successo - in una strategia di segmentazione dell'offerta: ogni "target" del mercato italiano deve poter trovare la soluzione che meglio si adatta alle proprie esigenze di spesa e servizio. Ecco quindi che l'offerta risulta essere versatile ed articolata in modo tale da poter soddisfare le esigenze economiche e le necessità che per ogni cliente sono dettate dalla propria attività e stile di vita. L'offerta di TIM intende prevenire le esigenze di mercato lanciando sempre nuovi servizi che forniscano al telefonino un valore aggiunto; non solo "voce", ma comunicazione a 360 gradi: dalla messaggistica sul display del cellulare alla possibilità di ricevere fax ed email sul telefonino, dalla navigazione in Internet alla possibilità di comandare a distanza gli elettrodomestici, dalla ricezione di news dell’ANSA in tempo reale alla possibilità di trasmettere i dati sulla propria salute ovunque ci si trovi. Il futuro, per TIM, è nei servizi, ed è su di essi che le strategie aziendali si vanno mano a mano focalizzando. TIM, infatti, ha anticipato il futuro introducendo nel 1996 la messaggistica, giunta a fine marzo 2000 ad oltre sette milioni di messaggi al giorno sui telefonini dei soli clienti dell'azienda. Attraverso il servizio "ScripTIM" è già possibile ottenere informazioni di ogni genere, dagli orari dei treni ed aerei alle notizie finanziarie, dal l 'oroscopo del giorno alle farmacie di zona, dal meteo ai cambi delle principali valute; recentemente TIM ha lanciato il servizio "UNI.TIM", il numero universale con cui il telefonino può ricevere e gestire anche fax ed email, messaggi direttamente in casella vocale, navigare in Internet ecc. Insomma, i l telefonino si va trasformando in un factotum digitale, in uno strumento in grado di faci litare la vita quotidiana di tutti. Tra meno di due anni, in l inea con le strategie aziendali e con gli interessi di crescita del sistema-Paese, TIM adotterà la tecnologia UMTS, lo standard di terza generazione in grado di cost rui re una piattaforma mondiale per la telefonia cellulare e per la trasmissione dat i . Grazie alla grande velocità di trasmissione del l ' UMTS, in un futuro non molto lontano ( 2002 ) sarà possibile trasmettere l'ultimo dato mancante alla comunicazione senza confini: le immagini sul telefonino in tempo reale.
Oggi, grazie alle tecnologie SuperPower e Wap, TIM continua a sviluppare nuovi servizi di “mobile banking” e “mobile commerce”: accordi con Banca Popolare di Novara, Banca 121, Banca Popolare di Milano, Monte dei Paschi di Siena e con Fineco – società leader in Italia nel trading on line – rendono possibile comprare e vendere azioni, effettuare operazioni di consultazione e transazione del proprio conto corrente direttamente attraverso il proprio apparato cellulare. Per il futuro, TIM punterà sempre più a rafforzare il proprio ruolo di operatore globale, sia attraverso l 'espansione sui mercati esteri sia per le caratteristiche del business focalizzato sui Servizi a Valore Aggiunto. E, con l'attenzione sempre incentrata sulla capacità di innovazione, TIM si prepara ad affrontare tutte le nuove sfide di mercato, con l'obbiettivo di perseguire la cresci t a di valore dell'azienda a beneficio sia degli azionisti che dei clienti. L' azienda non è così potuta restare a guardare da semplice spettatrice quella che è stata l'evoluzione rivoluzione di Internet, in Italia e nel mondo intero, negli ultimi anni di fine secolo, ma ha dovuto affiancare, ad un sito di già pregievole fattura, un sito che fungesse da canale di vendita alternativo; ecco quindi che dal la fine del 1999 mi l ioni di navigatori possono acquistare un telefonino oppure ricaricare on line, comodamente e senza spostarsi da casa, digitando l' indirizzo Internet www.iltelefoninoonline.tim.it o dal "link" ( collegamento ) predispost o all'interno del sito www.tim.it.

di Alfredo Forni [Visita la sua tesi »]

Condividi questa pagina