Ciba Specialty Chemicals

Ciba Specialty Chemicals nasce a seguito della fusione tra Ciba Geigy e Sandoz che ha dato vita al colosso farmaceutico Novartis e dal successivo scorporo dalla stesa Novartis delle divisioni industriali precedentemente appartenenti a Ciba Geicy.
Ciba Specialty Chemicals è un’azienda che opera nella chimica fine tra le prime al mondo per posizione di mercato, serve il mercato mondiale con specialità nel settore additivi, polimeri, coloranti, pigmenti, prodotti di consumo.
L’intera società impiega circa 20.000 collaboratori di cui oltre 700 in Italia nelle due sedi di Pontecchio Marconi e Origgio. Lo stabilimento di Pontecchio Marconi, nasce nel 1967 come Chimosa Chimica Organica S.p.A.; nel 1979 viene acquisito da Ciba-Geicy prima come Società del Gruppo e poi, dal 1983, viene incorporato definitivamente, prima come Divisione chimica poi come Divisione Additivi. Le recentissime vicende societarie di Ciba - Geicy e la nascita di Ciba Speciality Chemicals hanno oltremodo attribuito ancora più importanza al sito di Pontecchio Marconi in quanto, oltre ad essere l’unico insediamento produttivo di Ciba Speciality Chemicals in Italia, è diventato la sede legale del nuovo gruppo nel nostro Paese. Attualmente l’insediamento occupa circa 420 addetti. La Divisione Additivi con il suo importante stabilimento di Ricerca & Sviluppo, e l’impianto di produzione sono presenti a Sasso Marconi a circa 10 Km a Sud di Bologna. L’azienda è ubicata su una area di depositi fluviali terrazzati, posta a sinistra del fiume Reno, in un settore compreso tra la località Castello dei Rossi a monte, ed i laghetti del Maglio, ricavati da escavazioni di ghiaia a valle.
Quasi parallelamente alla proprietà corre l’autostrada A1 Bologna - Firenze ad una distanza di circa 200 m. L’area dello stabilimento si trova su un terrazzo ad una quota superiore di 7 metri rispetto al livello del fiume Reno ed a circa 10 metri dal livello dei laghi del Maglio.
Dal punto di vista delle caratteristiche geologiche ed idrogeologiche il terreno è stabile e presenta un substrato argilloso impermeabile alla profondità di 6-8 metri che protegge la falda acquifera. La falda fluisce con mobilità modesta verso il fiume Reno. Non ci sono utilizzi dell’acqua di falda diversi dall’attingimento per uso industriale. L’area del terrazzo su cui insiste lo stabilimento non è soggetta ad esondazioni del fiume Reno.
I centri più vicini allo stabilimento sono tutti ubicati ad ovest dell’area aziendale e sono costituiti da:
- l’abitato di Pontecchio Marconi a 700 m
- il centro residenziale altopiano Marconi a 1030
- l’abiato di Borgonuovo a 1600 m
I due centri più importanti della zona sono Casalecchio di Reno e Sasso Marconi a Sud dell’area e si trovano ad una distanza rispettivamente di circa Km 4.5 e 4 Km in linea d’aria.
La superficie totale occupata dallo stabilimento è di 115.000 e viene così suddivisa:
- Superficie coperta m2 16000
- Superficie verde m2 50000
- strade m2 49000
La superficie coperta è costituita da impianti, magazzini, uffici, laboratori, officine, mensa ed infermeria.
Nel territorio circostante lo stabilimento sono attive moltissime aziende industriali ed artigianali con attività produttive differenziate nel settore meccanico, elettromeccanico, cartario ed estrattivo.

di Simona Turrini [Visita la sua tesi »]

Condividi questa pagina