Joseph Abboud

La vita del marchio Joseph Abboud è abbastanza breve, ma molto tormentata. Joseph Abboud è uno stilista-designer che, dopo aver lavorato per alcuni anni (dal 1981 al 1986) in Ralph Lauren come responsabile del team creativo per la collezione uomo, decide di iniziare a produrre delle collezioni col proprio nome, lanciando il brand Joseph Abboud nell'inverno del 1987. Nel 1993 GFT USA e Joseph Abboud raggiungono un accordo di licenza di lungo periodo che prevede la produzione, il marketing e la vendita di abbigliamento per uomo con marchio Joseph Abboud. Nel 1996 viene costituita da GFT USA in joint venture con lo stilista la società J.A. Apparel Corp che si occuperà della produzione, marketing e vendita di prodotti a marchio Abboud. La GFT nel 1998 rileva la quota di Mr Abboud nella società. Infine nel 2000 la HdP acquista la GFT la ristruttura e ne fa confluire in GFT NET tutte le partecipazioni nel settore moda tra cui Valentino, Fila, Ungaro e Abboud appunto. Nel 2000 Joseph Abboud vende il marchio a GFT Net. Mr. Abboud spiega in un'intervista che senza GFT non avrebbe dato al marchio una strategia, dei fondi e probabilmente non avrebbe mai visto il proprio marchio raggiungere il suo pieno potenziale. L'accordo di vendita del marchio prevedeva che Mr. Joseph Abboud dovesse presiedere il team creativo della J A Apparel. Il marchio si propone come icona del classico stile americano rispondendo ai bisogni ed alle esigenze estetiche del moderno consumatore.
La filosofia che guida l'azienda è basata sulla centricità del consumatore e mira a fornirgli uno stile che lo contraddistingua in ogni momento.
Lo stile Joseph Abboud cerca di conciliare l'eleganza europea con il confort e la vestibilità che contraddistinguono l'abbigliamento casual americano. Joseph Abboud è l'unico marchio che GFT NET ha mantenuto in portafolio dopo aver dismesso tutte le attività nel settore moda, vendendo i marchi Fila e Valentino nel 2003. Nel dicembre del 2003 GFT ha dato mandato a Goldman Sachs di vendere il marchio Joseph Abboud.
Nonostante il marchio non vanti la storia e la tradizione che vantano molti brand rivali ha ottenuto, sul mercato, risultati lusinghieri. Dopo il definitivo acquisto del marchio J A Apparel Corp., ha iniziato subito ad investire ingenti risorse per l'espansione. Ha investito 50 milioni di dollari in campagne pubblicitarie aggressive, ha aperto punti vendita monomarca a New York, San Francisco, Los Angeles, Chicago e Boston. Ha intrapreso una strategia di diversificazione che porta oggi ben 20 categorie di prodotto a marchio Joseph Abboud sul mercato. La società è ancora oggi in espansione in un settore di big players operanti su scala mondiale.

di Marco Michele Cavallaro [Visita la sua tesi »]

Condividi questa pagina