Antonio Amato

La passione per la pasta della famiglia Amato è una storia antica, che affonda le sue radici nel lontano 1868. In quell’anno nascono i primi impianti di produzione della ‘Società Rinaldo’, azienda rilevata dalla famiglia Amato e trasformata in ‘Rinaldo&Amato’ per essere quindi assorbita nella nuova e modernissima società ‘Antonio Amato & C. Molini e Pastifici S.p.A.’, costituita a Salerno nel giugno del 1958. Anche nei successivi 40 anni l’azienda è stata protagonista di una crescita significativa: la produzione è stata progressivamente ampliata e ammodernata, le tecniche produttive sono state affinate fino ad ottenere standard qualitativi elevatissimi.
All’alba del nuovo millennio la famiglia Amato gestisce ancora con grinta ed entusiasmo la società, che nel frattempo è divenuta uno dei più importanti pastifici nazionali, un’industria evoluta che brilla per la qualità pregiata e la completezza della sua linea produttiva, e che vende con successo i suoi prodotti nei mercati di tutto il mondo.
Quella che ieri era una piccola fabbrica di pasta è oggi una grande realtà di successo. Lo stabilimento della Antonio Amato si estende su un’area di 75.000 mq nella zona industriale di Salerno e comprende un impianto per la ricezione e la prepulitura del grano, un modernissimo pastificio e due molini specializzati: uno adibito alla lavorazione del grano duro da cui si produce la semola per la pasta, e uno destinato alla macinazione del grano tenero da cui si ricavano le farine; con 160 dipendenti e circa 2500 qt di pasta prodotta al giorno.Il successo di Antonio Amato si basa sul monitoraggio costante dei parametri di qualità: tutto il ciclo produttivo è scandito da controlli che verificano e garantiscono, in tutte le fasi di lavoro, l’assoluta qualità dei prodotti. L’attenzione per il benessere dei consumatori, l’adozione di protocolli per il rispetto ambientale e il perfezionamento costante della linea produttiva hanno fatto sì che Antonio Amato sia protagonista oggi di una rapida espansione nei mercati nazionali e internazionali, i suoi prodotti sono apprezzati e venduti anche su numerosi ed importanti mercati quali Stati Uniti e Giappone. In Italia, per il comparto Pasta, Antonio Amato è presente con ben 121 referenze di Pasta di semola di grano, 24 formati de “Gli Speciali” , 10 formati di Pasta all’Uovo e 6 formati de “Gli Specialissimi”, la linea trafilata al bronzo. Per il comparto Farina, Antonio Amato è presente per le Farine Base con la Farina 00, la Farina 0, la Farina Integrale, per le Farine Speciali con la Farina Biscotti, la Farina Pasticceria, la Farina Argento, la Farina Oro, la Farina per 204 Pizza, per le Farine di Forza con la Farina Americana, la Farina Manitoba. Per la Semola è presente con la Semola rimacinata, la Semola di grano duro, la Semola a grana grossa, Semola rimacinata Giallissima. Alla pasta si aggiungono altri prodotti di grande qualità: I Rossi (la Passata di pomodoro, la Polpa di pomodoro, i Pomodorini di collina, i Filetti di pomodoro e i Pomodori pelati), i Sughi pronti (al Pomodoro e Basilico, all’Arrabbiata, alla Bolognese, alla Mediterranea e alla Marinara), il Pesto alla Genovese e gli Gnocchi di Patate.
La Mission della ANTONIO AMATO S.p.A. è quello di realizzare pasta di alta qualità, che sia sicura per la salute e che garantisca la soddisfazione del cliente. La Qualità Totale dei prodotti Antonio Amato comincia dalla antica sapienza pastaia e arriva fino alla tecnologia più avanzata. È inoltre principale interesse della ANTONIO AMATO S.p.A. conservare l’ambiente intorno al proprio stabilimento, in quanto la forte visibilità ed importanza dell’attività aziendale deve essere accompagnata, per motivi etici e sociali dal rispetto per l’ambiente. A testimonianza dell’eccellenza della produzione, nel 2002 il Sistema Qualità di Antonio Amato ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001:2000 per la ricerca, lo sviluppo e la produzione di paste alimentari secche, di farine di grano tenero, di semole e di farine di grano duro. Nello stesso anno, il Sistema di Gestione Ambientale ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 14001:1996 (Sistema Integrato Qualità e Ambiente) a dimostrazione non solo nel rispetto delle indicazioni legali ma soprattutto della forte sensibilità dell’Azienda nei confronti dell’ambiente e del consumatore.

di Angelina Poto [Visita la sua tesi »]

Condividi questa pagina