Gtt

Dalla fusione di ATM (Azienda Torinese Mobilità) e SATTI (Società Torinese Trasporti Intercomunali) il 1° gennaio 2003 è nato il GTT, Gruppo Torinese Trasporti.
La fusione ha l’obiettivo di conferire alla nuova società le dimensioni adeguate per restare sul mercato e per sviluppare sinergie tra le varie entità all’interno del Gruppo in modo di raggiungere una posizione di leadership nel settore della mobilità, grazie a un’offerta di servizi altamente competitivi in termini di qualità e costo che consenta di competere con successo sul mercato locale e nazionale.
La nuova società trasporta circa 190 milioni di passeggeri all’anno, possiede 5.240 addetti, realizza un fatturato annuo di 356 milioni di euro e ha un giro d’affari complessivo di circa 770 milioni di euro.
Il Gruppo è composto da 4 Divisioni dalle quali dipendono diversi servizi erogati:

- Holding;
- Trasporto pubblico locale;
- Ferrovie;
- Infrastrutture ed Ingegneria.

Il motivo di un’organizzazione divisionale risiede nel fatto che non è sufficiente disporre di molte risorse, ma è anche necessario essere agili e flessibili. In questo modo, GTT ha una struttura efficace ed efficiente, grazie alla specializzazione di ciascuna divisione, che risponde con tempestività ai propri clienti e si avvale della collaborazione di tutte le competenze specialistiche del Gruppo.
Le reti gestite dal GTT sono:

- Rete urbana e suburbana di Torino (1 linea metropolitana, 8 linee tram, 100 linee autobus, 100 km rete tram, 1.000 km rete autobus);
- Rete extraurbana (73 linee autobus, per 3.600 km);
- Rete ferroviaria (2 linee in concessione per 82 km, 1 linea gestita per conto di Trenitalia per 24 km).

Il servizio di trasporto pubblico locale fornisce, attraverso bus e tram, il servizio di trasporto urbano e suburbano a Torino e in altri 25 comuni. La sua utenza è di 600 mila clienti al giorno, con 53,1 milioni di km all’anno percorsi attraverso 1.000 autobus e 200 tram (465 bus e 55 tram entrati in servizio nel triennio 1999-2002).
Inoltre, GTT gestisce a Torino 50.000 posti auto di cui 3.500 in struttura.
Il servizio di trasporto extraurbano è attivo nelle province di Torino, Alessandria, Asti e Cuneo, copre 220 comuni ed ha un’utenza di 51.000 clienti giornalieri.
Il servizio ferroviario (Ferrovie Canavesana e Torino-Ceres) copre 29 comuni nella provincia di Torino e ha un’utenza di 12.000 clienti al giorno.
GTT è impegnata nelle costruzione della linea 1 della metropolitana automatica di Torino, già inaugurata nella tratta Collegno-Porta Susa, in occasione delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006.
Il Gruppo si distingue anche per alcuni progetti molto innovativi, come la realizzazione dell’autobus a idrogeno per la quale GTT è capofila del Consorzio impegnato in tale progetto.
La Società gestisce anche alcuni servizi turistici, tra i quali la tranvia a dentiera Sassi-Superga, l’ascensore della Mole Antonelliana, la linea Turismo Bus Torino e la navigazione turistica sul Po.
Il vertice del Gruppo e la Divisione Holding hanno il compito di garantire la coerenza delle strategie. La Holding, inoltre, ha il compito di gestire i servizi comuni e di presidiare le risorse umane e finanziarie.
Nel Gruppo sono presenti anche altre società di cui, attualmente, ATM e S.A.T.T.I. detengono quote azionarie: 5T, Torino Metano, Car City Club, GESIN, ASP Asti, SAP Orbassano e THECLA.
GTT è una società dinamica con numerosi progetti per il futuro. Il primo è costruire rapporti di collaborazione e di scambio anche con altri operatori locali del settore, per continuare a svolgere le attività abituali e cercare di migliorarle; il secondo è quello di continuare a crescere e conquistare altri mercati, come:

- Gestire il trasporto urbano e i parcheggi in altre città;
- Costruire infrastrutture in altre città;
- Vendere servizi ad altre aziende;
- Sviluppare il trasporto ferroviario merci.

Alcuni significativi risultati in questa direzione sono già stati ottenuti. Insieme ad altri operatori GTT distribuisce al pubblico il metano per autotrazione, gestisce il car sharing a Torino e partecipa alla gestione del trasporto pubblico ad Asti, Alessandria, Cuneo e Savona.
Nel corso degli anni il Gruppo si è distinto per l’impegno dimostrato nella volontà di tutelare i clienti e l’ambiente.
Il tema della responsabilità civile è determinante per comprendere se una società si comporta in modo virtuoso, per questo il rispetto dell’uomo e dell’ambiente in cui esso vive e lavora sono considerati da GTT fattori e opportunità di crescita strategici per perseguire gli obiettivi di sviluppo dell’azienda
Il Gruppo Torinese Trasporti intende garantire e soddisfare le esigenze di mobilità delle persone tutelando i diritti alla qualità della vita, dell’ambiente e della salute. A tale scopo GTT si impegna a svolgere le proprie attività con riferimento ai requisiti della norma ISO 14001 e secondo i seguenti principi:

- Rispettare in modo concreto e verificabile i regolamenti e le leggi ambientali applicabili;
- Operare in modo trasparente, aperto e collaborativo con i propri clienti, con le autorità locali e con tutta la cittadinanza;
- Assicurare la massima efficacia ed efficienza dei servizi prestati, nella consapevolezza che questo può portare a un miglioramento dell’ambiente;
- Operare per il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali, sia per quanto riguarda le attività svolte presso i propri depositi e officine, che per quelle svolte sul territorio;
- Diffondere presso i propri dipendenti, fornitori e clienti una cultura orientata alla tutela e al rispetto dell’ambiente;
- Prevenire, con politiche di sensibilizzazione e formazione del personale, potenziali incidenti che potrebbero avere impatti negativi sull’ambiente;
- Prevenire o ridurre possibili inquinamenti dell’aria, del sottosuolo e dell’acqua di scarico, con azioni e interventi sui processi e sulle tecnologie dei mezzi di trasporto e degli impianti;
- Verificare costantemente i progressi delle proprie prestazioni ambientali con attività di monitoraggio in sede e sul territorio.

di Alice Sozzi [Visita la sua tesi »]

Condividi questa pagina