Ansaldo

Nel 1984 l’Ansaldo era un complesso diversificato di attività: cantieristica, metallurgica, meccanica, mineraria, presente sul mercato già dal 1854. In seguito, grazie ad una serie di acquisizioni e collaborazioni nel campo termoelettromeccanico, divenne un’azienda leader nella produzione di impianti per l’energia, per l’industria e per i trasporti elettrificati.
La crisi energetica del 1973 mutò drasticamente le prospettive del settore, imponendo la valorizzazione e lo scorporo delle altre attività ferroviarie e di impiantistica industriale. Venne fondata, nel 1980, Ansaldo Trasporti S.p.A. (ATR) da Finmeccanica (10 %) e da Ansaldo S.p.A. (90%), attraverso l’unificazione delle attività, produzioni e competenze relative al trasporto elettrico, di Ansaldo S.p.A. e di Italtrafo S.p.A.
Negli anni successivi, ATR divenne una realtà internazionale nel settore del segnalamento ferroviario, attraverso l’acquisto di Union Switch & Signal (U.S.), CSEE Transport (Francia) e la creazione dell’AT Signal System in Svezia.
Nell’aprile 1986, ATR fu privatizzata e quotata alla borsa di Milano. La società era organizzata in tre Business Unit specializzate: Sistemi, Veicoli e Segnalamento.

Nel 2001, ATR ha reso autonome le Business Unit “Sistemi” e “Veicoli”, con la creazione di Ansaldo Trasporti Sistemi Ferroviari S.p.A. (ATSF) e Ansaldobreda S.p.A., nata dalla fusione tra la Business Unit Veicoli e Breda Costruzioni Ferroviarie.
Ansaldobreda è un sistema integrato che riunisce le competenze sviluppate dal ramo d’azienda “Veicoli” di Ansaldo Trasporti nella realizzazione di parti elettriche, elettroniche e meccaniche per la trazione di veicoli pesanti e leggeri e quelle della Breda Costruzioni Ferroviarie relative alla costruzione di parti meccaniche.
Ansaldobreda progetta e sviluppa un’ampia gamma di veicoli per ogni esigenza di trasporto ferroviario, urbano ed extraurbano. La società produce treni completi, treni ad alta velocità ETR 500, locomotive diesel ed elettriche, elettrotreni a due piani (treni ad alta frequentazione TAF), Electric Multiple Unit (EMU), Diesel Multiple Unit (DMU), carrozze passeggeri a uno e due piani, veicoli per metropolitane HRV, tram LRV 750V ed LRV 750V SIRIO.
Possiamo raggruppare i suddetti prodotti nei tre segmenti di prodotti: Urbano, Suburbano/Commuter/Regionale e Lunga Distanza, come nella tabella che segue:
Negli ultimi anni il settore è stato interessato da una serie di cambiamenti strutturali: rapidi mutamenti della domanda, con significativa contrazione della spesa pubblica; nuove modalità di acquisto dei veicoli ferroviari ed urbani, con diffusione di contratti di fornitura che includono il servizio di manutenzione, sempre più spesso in outsourcing, discesa dei prezzi e conseguente riduzione dei margini di profitto in seguito alla liberalizzazione del mercato.
Ansaldobreda ha risposto a tali cambiamenti investendo nelle attività di manutenzione e ammodernamento dei veicoli, che presentano margini di profitto più alti e tassi di crescita più sostenuti rispetto alla fornitura dei veicoli.
In sintesi le competenze della società sono:
· Concezione sistemistica del veicolo completo;
· Progettazione e costruzione parti meccaniche (cassa, carrello);
· Progettazione e costruzione equipaggiamenti elettrici di trazione e ausiliari (convertitori, motori, controlli);
· Service: Revamping, Manutenzione, Upgrading.

di Francesco Massimo Agovino [Visita la sua tesi »] [Leggi i suoi articoli »]

Condividi questa pagina