Diritto sindacale

Riassunto del manuale "Diritto sindacale". Analisi puntuale della legislazione italiana ed europea in materia di diritto sindacale e della storia del conflitto industriale.

Per scaricare questo appunto in PDF è necessario essere loggati, se non sei nostro utente registrati!

« Torna alla lista

 

Indice dei contenuti:

  1. Definizione del diritto sindacale
  2. Diritto sindacale e relazioni industriali
  3. L'effettività nel diritto sindacale
  4. Astensione legislativa e ruolo della dottrina sindacale
  5. Caratteristiche dell'ordinamento intersindacale
  6. Il ruolo della giurisprudenza in materia di diritto sindacale
  7. Relazione tra diritto comunitario e diritto sindacale
  8. Il problema della rappresentanza sindacale
  9. Principio costituzionale della libertà sindacale
  10. Libertà di organizzazione sindacale
  11. La normativa comunitaria per il riconoscimento della libertà sindacale
  12. La libertà sindacale nelle convenzioni internazionali
  13. La tutela della libertà sindacale
  14. Articoli 14, 15 e 16 dello Statuto dei lavoratori
  15. Il divieto della costituzione dei sindacati di comodo
  16. Cosa si intende per libertà sindacale negativa?
  17. Libertà sindacale degli imprenditori
  18. Libertà sindacale dei lavoratori autonomi
  19. Diritto sindacale: i modelli storici
  20. Struttura delle confederazioni sindacali dei lavoratori
  21. Organizzazioni sindacali a livello internazionale
  22. L'associazionismo sindacale degli imprenditori
  23. Organizzazione sindacale non associativa
  24. Sindacato e categoria professionale e la libertà di scelta tra i vari modelli organizzativi
  25. La mancata attuazione dell'art.39 della Costituzione
  26. La scelta privatistica dell'attività sindacale
  27. I sindacati come associazione non riconosciuta
  28. Disciplina costituzionale e disciplina del codice civile
  29. La disciplina delle forme organizzatorie non associative
  30. Interessi collettivi, individuali e generali
  31. Rappresentanza e rappresentatività nel sindacato
  32. La ratio della selezione tra i sindacati
  33. I criteri di selezione dei rappresentanti dei lavoratori
  34. Giurisprudenza costituzionale sull'art.19 prima del referendum del 1995
  35. I referendum abrogativi dell'11 giugno 1995
  36. La giurisprudenza costituzionale sull'art.19 dopo il referendum del '95
  37. Le altre leggi che dispongono una selezione tra i sindacati
  38. La rappresentatività ponderata nel settore pubblico
  39. Maggiore rappresentatività presunta o ponderata?
  40. L'organizzazione sindacale sui luoghi di lavoro
  41. Le Commissioni interne, le sezioni sindacali aziendali, i delegati ed i Consigli di fabbrica
  42. Le rappresentanze sindacali aziendali dell'art.19 dello Statuto dei lavoratori
  43. Le rappresentanze sindacali unitarie nelle pubbliche amministrazioni
  44. La partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese
  45. I comitati aziendali europei ed i diritti di informazione e di consultazione nella materia comunitaria
  46. Il rappresentante per la sicurezza sul luogo di lavoro
  47. Lo statuto dei lavoratori come legislazione di sostegno
  48. Il diritto di assemblea
  49. I permessi sindacali
  50. Le tutele per i dirigenti sindacali
  51. Diritti di affissione e diritto all'uso di locali delle rappresentanze sindacali aziendali
  52. Libertà di proselitismo e contributi sindacali
  53. Il campo di applicazione del titolo III dello Statuto dei Lavoratori
  54. Diritti sindacali nel pubblico impiego
  55. L'art.28 dello Statuto dei Lavoratori
  56. Le regole processuali dell'art.28 dello Statuto dei Lavoratori
  57. Caratteristiche della condotta antisindacale
  58. Legittimazione attiva
  59. L'interesse ad agire dei sindacati
  60. L'apparato sanzionatorio in caso di inottemperanza del datore di lavoro
  61. La condotta antisindacale delle pubbliche amministrazioni
  62. La determinazione delle condizioni di lavoro
  63. Le prime riflessioni giuridiche sul contratto collettivo
  64. Storia del contratto collettivo corporativo
  65. Il contratto collettivo e l'art.39 della Costituzione
  66. La legge 741/1959 o legge Vigorelli
  67. Alcuni principi costituzionali sul contratto collettivo
  68. Rilevanza e natura giuridica del contratto collettivo
  69. La funzione normativa del contratto collettivo
  70. Il meccanismo dell'inderogabilità in pejus di natura reale
  71. Efficacia soggettiva e categoria contrattuale del contratto collettivo
  72. Efficacia soggettiva nella giurisprudenza
  73. L'estensione dell'efficacia soggettiva nella legislazione
  74. Le altre funzioni del contratto collettivo
  75. Il dovere di pace sindacale ed il dovere di influenza
  76. La c.d. procedimentalizzazione dei poteri dell'imprenditore ed il contratto gestionale
  77. L'efficacia soggettiva del contratto gestionale
  78. Contratti collettivi espressamente previsti dalla legge
  79. Significato del termine "contrattazione collettiva"
  80. Crisi del lavoro: centralità della contrattazione
  81. Il ciclo 1968-1973 e la contrattazione non vincolata
  82. Gli anni dal 1975 al 1990: ricentralizzazione e nuovo decentramento della contrattazione collettiva
  83. Un nuovo modello contrattuale: l'Accordo quadro del 22 gennaio 2009
  84. Il processo di stipulazione e di rinnovo del contratto collettivo
  85. Problemi di disciplina contrattuale
  86. Successione di contratti collettivi nel tempo
  87. L'efficacia nel tempo del contratto collettivo
  88. Il concorso-conflitto tra contratti collettivi di diverso livello
  89. L'inderogabilità unilaterale della legge
  90. Rinvii legali alla contrattazione collettiva
  91. I limiti legali alla contrattazione collettiva
  92. Diritto pubblico e rapporto di pubblico impiego
  93. Accordi sindacali e disciplina del rapporto attraverso il loro recepimento in atti regolamentari
  94. Contrattualizzazione del rapporto di pubblico impiego
  95. Contrattazione collettiva e lavoro pubblico
  96. La struttura del sistema contrattuale
  97. I soggetti della contrattazione: rappresentanza dei lavoratori
  98. I soggetti della contrattazione: la rappresentanza delle amministrazioni
  99. Fasi del procedimento contrattuale
  100. L'efficacia soggettiva del contratto collettivo
  101. L'azione politica del sindacato ed il ruolo dei pubblici poteri nelle relazioni industriali
  102. L'espressione "concertazione sociale"
  103. L'evoluzione storica della concertazione: gli anni '70 e '80
  104. Il Protocollo del 23 luglio 1993 e la politica dei redditi
  105. Il Patto del '98: istituzionalizzazione e decentramento della concertazione
  106. Il c.d. dialogo sociale ed il Patto per l'Italia del 2002
  107. Il Protocollo del 23 luglio 2007
  108. Natura giuridica dei protocolli triangolari e problemi di legittimità costituzionale
  109. Unione europea e attività negoziale delle organizzazioni sindacali
  110. Il dialogo sociale e gli accordi sindacali europei: procedure ed attuazione secondo il diritto dell'UE
  111. L'attuazione delle direttive attraverso la contrattazione collettiva
  112. L'autotutela degli interessi collettivi
  113. Sciopero e diritto: lineamenti storici
  114. Lo sciopero nel diritto dell'Unione Europea
  115. Lo sciopero come diritto: conseguenze
  116. Titolarità del diritto di sciopero
  117. Natura giuridica del diritto di sciopero
  118. Rapporto tra sciopero e retribuzione
  119. Le attività strumentali all'esercizio dello sciopero
  120. La tecnica definitoria del diritto di sciopero
  121. Sciopero-diritto e sciopero-reato
  122. Il reato di sciopero "politico"
  123. Lo sciopero di solidarietà
  124. Le c.d. forme anomale di sciopero
  125. Sciopero articolato e danno ingiusto
  126. Sciopero e responsabilità aquiliana
  127. Il danno alla produttività dello sciopero
  128. Distinzione tra danno alla produzione e danno alla produttività
  129. I limiti al diritto di sciopero nella giurisprudenza della Corte di giustizia europea
  130. L'esercizio del diritto di sciopero
  131. La giurisprudenza costituzionale sugli artt.330 e 333 c.p.
  132. I "servizi essenziali" secondo l'art.1 della L.146/1990
  133. L'astensione dal lavoro dei lavoratori autonomi
  134. I limiti al diritto di sciopero per i servizi pubblici essenziali
  135. L'obbligatorietà di garantire i servizi indispensabili anche in costanza dello sciopero
  136. La regolamentazione provvisoria della Commissione di garanzia
  137. Il potere sanzionatorio della Commissione di garanzia
  138. I diritti delle associazioni degli utenti e dei consumatori
  139. L'ordinanza di precettazione: aspetti sostanziali
  140. La precettazione: aspetti procedurali
  141. Altre forme di lotta sindacale
  142. Sciopero bianco ed occupazione di fabbrica
  143. Il blocco delle merci come forma di lotta sindacale
  144. Le forme di lotta sindacale con offerta della prestazione
  145. Il boicottaggio come forma di lotta sindacale
  146. Esclusione della libertà di serrata da parte dei datori di lavoro
  147. Serrata e mora del creditore
  148. La serrata di ritorsione
  149. Il reato di serrata e la giurisprudenza costituzionale
  150. La sostituzione dei lavoratori in sciopero

 

Vuoi approfondire gli argomenti di questo documento?

Dettagli dei contenuti:

  • Autore: Alessandra Infante
  • Università: Università degli Studi di Bari
  • Facoltà: Giurisprudenza
  • Corso: Giurisprudenza
  • Esame: Diritto del lavoro
  • Titolo del libro: Diritto sindacale
  • Autore del libro: Gino Giugni
  • Editore: Cacucci
  • Anno pubblicazione: 2010