Dell Computers

Dell è il leader mondiale nella vendita di personal computer e fornisce prodotti e servizi per i clienti, che necessitano l’implementazione di infrastrutture informatiche.
Opera in 170 paesi del mondo grazie al lavoro di oltre 65.000 dipendenti. È la società produttrice di sistemi informatici ad aver avuto il maggior tasso di crescita servendo i segmenti business, education, istituzioni e privati.
La sua offerta è globale. Comprende, infatti, desktop, notebook, workstation, server, soluzioni di storage, software e periferiche.
L'azienda è classificata al n. 28 tra le aziende dell'elenco Fortune 500, al n. 84 nell'elenco Fortune Global 500 e al n. 7 nella classica di Fortune delle World’s Most Admired Companies. Dell progetta e configura secondo le esigenze degli utenti finali i prodotti ed i servizi ed è in grado di fornire un'ampia gamma di apparecchiature hardware e software.
Dell Computers Corp. nasce nel 1984 ad Austin, in Texas, quando il suo fondatore, Michael Dell, allora studente universitario, registra la sua piccola società con un capitale iniziale di 1000 dollari.
Lasciati gli studi comincia a dedicarsi solamente all’azienda appena creata e nel giro di soli quattro anni porta la capitalizzazione di mercato della società dai 1000 dollari iniziali a ben 85 milioni di dollari.
Nel 1990 sperimenta la vendita attraverso il canale distributivo dei rivenditori, ma dopo solo tre anni abbandona tale strategia ritenendo questa modalità di vendita non compatibile con i propri obiettivi finanziari.
Nell’anno fiscale a cavallo tra il 1992 ed il 1993 la società fattura 2 miliardi di dollari, facendo registrare un incremento rispetto all’anno precedente pari al 127%.
Il 1996 è un anno decisivo per la crescita di Dell. Viene, infatti, introdotta la possibilità di fare acquisti on-line attraverso il sito internet www.dell.com, che in poco tempo raggiunge e supera la soglia del milione di dollari di vendite in un solo giorno. Lo stesso anno introduce un servizio innovativo chiamato Premier Pages, ossia un collegamento diretto per i clienti a database relativi a servizi e supporto.
La rivoluzione informatica mostra i suoi effetti quando nel 1998 la società registra vendite per oltre 12 milioni di dollari al giorno solo attraverso internet e sfruttando tecnologie web-based stabilisce delle connessioni dirette con i propri fornitori per accelerare il flusso informativo. Il 1999 sancisce la leadership di Dell nel mercato statunitense, il più vasto e importante del mondo per quanto riguarda i personal computer (Dell, Fredman 1999). Altro anno di cifre significative è il 2001, quando le vendite via internet raggiungono i 50 milioni di dollari al giorno e per la prima volta Dell si posiziona al primo posto a livello mondiale per vendite di personal computer. Raggiunta la leadership anche nella vendita dei server funzionanti con architettura Intel, per soddisfare ogni bisogno tecnologico del cliente finale nel 2003 entra nel mercato delle stampanti, fino ad allora dominato da HP, e nel mercato dell’elettronica di consumo con palmari, proiettori, router, fotocamere digitali ed infine televisori. Il 2005 si è chiuso con un ulteriore crescita in tutti i segmenti, un consolidamento della propria posizione di leadership worldwide grazie ad un fatturato a livello globale di quasi 56 miliardi di dollari.
Il quartier generale di Dell è situato a Round Rock in Texas, luogo in cui la società è nata. La sede texana è anche il centro da cui vengono gestite le operation della business unit, che controlla il mercato di Stati Uniti, Canada, Sud America e America Latina. La base regionale per l’EMEA si trova a Bracknell in Inghilterra, mentre è a Singapore quella che gestisce l’Asia Pacifica, incluso il Giappone, l’India, la Cina, l’Australia e la Nuova Zelanda.
La società realizza i suoi prodotti in sette stabilimenti di produzione: Austin, Nashville, Winston-Salem negli Stati Uniti, Eldorado do Sul in Brasile (Americhe); Limerick in Irlanda (Europa, Medio Oriente e Africa); Penang in Malaysia (Asia Pacifica e Giappone) e Xiamen in Cina (Cina).
Dell America
- Headquarter: Round Rock, Texas
- Stabilimenti di produzione: Austin (Texas), Nashville (Tennessee), Winston-Salem (North Carolina), Eldorado do Sul (Brasile).
- Fatturato (ultimi quattro trimestri): 36.4 miliardi di $
- Crescita di fatturato: 10 %
- Posizione di mercato: n. 1 negli USA
- Numero di dipendenti: 31.100
- Uffici regionali: Argentina, Brasile, Canada, Cile, Colombia, El Salvador, Messico, Panama, Porto Rico.
Dell Asia Pacific - Japan
- Headquarter: Singapore
- Stabilimenti di produzione: Penang (Malesia), Xiamen (Cina)
- Fatturato (ultimi quattro trimestri): 6.6 miliardi di $
- Crescita di fatturato: 21 %
- Posizione di mercato: n. 3 A/P; n. 3 Giappone
- Numero di dipendenti: A/P 19.400; Giappone 1.100
- Uffici regionali: Australia, Cina, Hong Kong, India, Indonesia, Giappone, Corea, Malesia, Filippine, Singapore, Taiwan, Tailandia.
Dell Europa, Middle East e Africa (EMEA)
- Headquarter: Bracknell (Regno Unito)
- Stabilimenti di produzione: Limerick (Irlanda)
- Fatturato (ultimi quattro trimestri): 12.9 miliardi di $
- Crescita di fatturato: 18 %
- Posizione di mercato: n. 2 in Europa
- Numero di dipendenti: 13.600
- Uffici regionali: Austria, Bahrein, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Israele, Italia, Marocco, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Romania, Russia, Portogallo, Scozia, Slovacchia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Emirati Arabi Uniti.
Parte delle analisi di performance utili per la gestione vengono realizzate attraverso il bilancio ed il conto economico con cadenza mensile. Attraverso il bilancio vengono tracciati tre tipi di misure di cash-flow. Vengono inoltre realizzati aggiornamenti quotidiani riguardo ai giorni di inventario, con una scomposizione per componente. Queste informazioni risultano fondamentali sia per la relazione con i fornitori che con i clienti. Altra tracciatura che viene realizzata è quella che riguarda la gestione dei crediti verso i clienti e dei debiti verso i fornitori. Il pay-off che Dell ottiene è la realizzazione di un ciclo di conversione del denaro di tipo negativo, ciò significa che riesce a ricevere il denaro dai clienti prima che di pagare i suoi fornitori. Questo è uno dei vantaggi di costo che si ottengono dal modello di vendita diretta, infatti i competitor di Dell, che utilizzano un metodo tradizionale di distribuzione quasi sempre concedono un credito ai propri rivenditori appesantendo la struttura dei costi.
Le misure di performance di conto economico che secondo Dell esprimono meglio lo stato di salute della società sono i margini, il prezzo medio di vendita e l’overhead associato alla vendita. Si scorporano in seguito questi elementi per segmenti di clienti, per prodotto e per paese. Queste misure possono, infatti, aiutare i decisori a far fronte a problemi che si verificano riuscendo ad avere un dettaglio per area d’interesse.

di Maurizio Stefano

Condividi questa pagina