Arena Holding

Il Gruppo Arena è uno dei principali player italiani nel settore dell’industria alimentare e si presenta come una conglomerata agroindustriale ben strutturata ed integrata. Dalla capo gruppo Arena holding s.p.a. dipendono direttamente quattro sub-holding:
· 1a A.S.A. DIVISIONE FRESCHI (“Arena Freschi”): rappresenta il core business del gruppo (qui ha origine il 54% dei ricavi totali), opera nel settore avicolo di “alta qualità” e in quello delle carni rosse da allevamento. Questa divisione è presente sul mercato con i marchi “Pollo Arena”, “Ruspantino”, “Garbini” e “Naturicchi”. Quest’area sarà oggetto di analisi in questo capitolo e più nello specifico la filiera avicola dello stabilimento di Bojano (CB);
· 2a A.S.A. DIVISIONE SURGELATI E GELATI ITALIA (“Arena Surgelati”): primi e secondi piatti pronti ad alto contenuto di servizio, prodotti tipici, snack, pizze, gelati, creme gelate e carni elaborate. È presente sul mercato con i marchi “Mare Pronto”, “Brina”, “Tu in cucina” e “Cremeria del Lattaio”;
· 3a A.S.A. DIVISIONE SALUMI E LATTICINI: salumi da taglio e confezionati, prodotti lattiero caseari, mozzarelle, formaggi freschi e pizze fresche. I marchi che sul mercato rappresentano tale divisione sono “Marsilli”, “Negri” e “Roccaverde”.
· 4a A.S.A. DIVISIONE GELATI EUROPA: crème gelate, sorbetti e granite prevalentemente take-home. È presente sul mercato con i marchi “Schatzruhe” e “Nash Eiscreme”.
Una capillare rete distributiva, 17 unità produttive dislocate in tutta Europa (15 in Italia e 2 all’estero), 15 marchi diversi (che ricadono tutti sotto il marchio “ombrello” Arena), una crescita media annua che oscilla tra il 20 ed il 30% e un marchio conosciuto dal 93% degli italiani , sono solo alcuni dei numeri di Arena Holding.
L’ascesa del gruppo negli ultimi anni rappresenta un vero e proprio caso in Italia e non solo per rapidità di espansione ma anche per capacità di affermazione sul mercato; dai 55 milioni di euro di fatturato nel 1999 agli attuali 750 milioni di euro (vedi fig. 1), dai 500 dipendenti nel 1999 ai 4000 attuali.
La storia del Gruppo Arena ha inizio nel 1995 quando Dante Di Dario, imprenditore molisano di successo, attraverso l’acquisto del complesso produttivo di Bojano (CB) e, successivamente del marchio “Pollo Arena”, entra a pieno titolo nel business dell’avicolo. Questo ha rappresentato uno step fondamentale per il rilancio del marchio Arena.
In seguito l’imprenditore fonda la Solagrital S.c.a.r.l., società che gestisce l’intera filiera avicola e gli stabilimenti di Bojano, e nel 1999 la società Arena Holding s.p.a. come azienda capo-gruppo. Nel 2001 vi è la riunificazione dei marchi “Arena Fresco” ed “Arena Surgelati” con l’acquisizione di Nova Surgelati ed i marchi “Arena Surgelati”, “Brina” e “Mare Pronto”.
Prende avvio così un forte processo di acquisizioni e partecipazioni (totalitarie e di maggioranza) in altre aziende alimentari culminato nel gennaio del 2003 con l’acquisizione della maggioranza relativa (con una quota di partecipazione del 28%) di Roncadin s.p.a., un gruppo leader tra i produttori di cibi surgelati, gelati, pizza, proiettando Arena in una dimensione internazionale. Il successivo aumento della quota di partecipazione al 32% ha fatto scattare l’obbligo di opa obbligatoria , atto propedeutico alla fusione inversa che ha poi portato Arena nel listino milanese.
Ad oggi il management di Arena Holding sta lavorando al nuovo business plan quinquennale che prevede una ulteriore crescita del fatturato e dei margini andando a perfezionare la logistica della rete di vendita e centralizzando alcuni servizi.

Condividi questa pagina