Nautes

Nautes è nata nel giugno del 2001 come vincitrice del concorso E-capital indetto nello stesso anno dalla Camera di Commercio di Ancona. Primo spin off dell’Università Politecnica delle Marche, Nautes si pone come ponte tra studio e innovazione, come applicazione concreta dei risultati della ricerca universitaria alle realtà aziendali con cui entra in collaborazione. Fra i partecipanti al capitale sociale Nautes figurano l’Università Politecnica delle Marche (4%) e iGuzzini Illuminazione (20%), da sempre partner d’eccellenza della società. Situata a Jesi, conta ad oggi circa 25 addetti, con un fatturato che nel 2006 si aggirava attorno al milione di euro. Il Knowledge Management è il core business di Nautes: esso si sostanzia nella fornitura della metodologia di lavoro e della tecnologia adeguata a supporto della sistematizzazione e valorizzazione dei flussi di conoscenza delle organizzazioni con l’obiettivo ultimo di massimizzare l’efficienza e l’efficacia dell’intera azienda. I settori di attività si concentrano pertanto sul corporate knowledge management, sull’e-learning e sul Web services.
“La conoscenza è il patrimonio più grande di una organizzazione”, sostiene Marco Gialletti, amministratore delegato di Nautes. “Nostro obiettivo è fornire un utile supporto alla capitalizzazione e alla valorizzazione del know how per l’ottimizzazione degli obiettivi di business”. Nautes vanta un portafoglio clienti che comprende ad esempio Fastnet, Fondodirigenti, Omasud, Banca Marche, Seda ed ha per di più ottenuto nel corso degli anni molteplici certificazioni: ISO9001:2000, certificazione partner Microsoft, accreditamento FSE dalla Regione Marche, SA8000. Nautes è anche laboratorio di ricerca accreditato dal MIUR (Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca).
Per comprendere meglio la realtà aziendale di cui stiamo parlando e con la quale ho avuto possibilità di collaborare forniamo ora una breve panoramica in merito ai prodotti, o meglio alle soluzioni software e metodologiche che Nautes realizza.
Lighthouse è la piattaforma proprietaria di e-learning che Nautes offre per l’erogazione e la fruizione di corsi di formazione a distanza. Svariate sono le piattaforme e-learning realizzate da Nautes: ricordiamo “Lightcampus”, per iGuzzini Illuminazione; “EmasLearning”, il progetto formativo della scuola Emas di Ancona dove Nautes ha curato la progettazione didattica per la formazione dei futuri consulenti e revisori Emas e infine il progetto formativo della Regione Marche sul D.Lsg 626/96 con l’obiettivo di istruire i dipendenti circa la normativa sulla sicurezza.
Compass è lo strumento Nautes di gestione integrata dei processi, che fornisce supporto alle scelte del Management. Un esempio a tal proposito è costituito dall’Integrated Process Management System realizzato in Skycar Project, dove è stata fornita consulenza al fine di supportare operatori e coordinatori di programma per la realizzazione di un nuovo prodotto.
Helix: per la pianificazione collaborativa di progetti complessi e coordinati, in ambito pubblico e privato.
Ariel è finalizzato invece alla gestione della comunicazione interna con lo scopo di garantire la diffusione della conoscenza aziendale e la valorizzazione della cultura d’impresa. Un esempio è costituito da “iLive”, progetto realizzato per la iGuzzini che verrà analizzato nel prossimo paragrafo.
Sextant si occupa di capitalizzazione della conoscenza: codifica, consolidamento e utilizzo efficace dei saperi delle organizzazioni.
Il CMS (Content Management System) è rivolto alla gestione dei contenuti dei siti Web. Un bel piano di lavoro in tal senso è stata la realizzazione di un portale per la Camera di Commercio di Ancona, interamente dedicato al tema della responsabilità sociale e dello sviluppo sostenibile. Il sito dell’Istituto superiore E.Mattei di Recanti prevede invece un portale strutturato per aree tematiche ciascuna rivolta ad un target specifico, per soddisfare le richieste di tutti gli attori della scuola: studenti, docenti, genitori, aziende. Il Document Management System: consente di razionalizzare il processo di archiviazione della conoscenza; controllare la revisione dei documenti secondo regole di sistema oramai consolidate presso tutte le organizzazioni (come Iso 9001:2000); gestire e controllare le modifiche dei contenuti che impattano su altri documenti; sostituire ed eliminare gran parte della carta. E’ il caso OmaSud, un’azienda che ha avviato un processo di progettazione, sviluppo, certificazione, realizzazione e commercializzazione di un velivolo di aviazione generale (SKYCAR) di concezione fortemente innovativa in termini di configurazione, prestazioni, tecnologie realizzative ed equipaggiamenti. Questo processo ha reso necessario un adeguamento dell’intera organizzazione. Nautes ha proposto l’introduzione di un sistema di gestione della conoscenza attraverso il quale l’elevato numero di documenti prodotti è coordinato da un Modulo di Document Management con il quale il Manager e gli Operatori controllano le revisioni, gli step di approvazione e le ricadute sui contenuti di altri documenti garantendo la tracciabilità nei confronti della normativa di riferimento. I benefici sono stati notevoli.
Il Virtual Community System è la soluzione Nautes per la creazione di una comunità virtuale, una piattaforma web based che permette la creazione di una rete, l’interazione e lo scambio di informazioni tra utenti lontani e dislocati geograficamente. Essa comprende: forum di discussione tematici, ricerca avanzata in base alla tipologia di contenuti, possibilità di effettuare survey e report sui risultati dei questionari, possibilità di allegare programma o file informativi agli eventi.
Questo è in poche parole ciò che Nautes realizza: eccellenza nella gestione della conoscenza aziendale.

di Laura Paoletti [Visita la sua tesi »] [Leggi i suoi articoli »]

Condividi questa pagina